Arles: storia

 

 

Arles vanta una storia ricca ed antica. Lungo la foce del Rodano, infatti, a partire dal I millennio a.C. si stanziarono diverse popolazioni liguri che intrecciarono rapporti di natura commerciale con fenici e celtici. Arles venne fondata nel VII secolo come emporio commerciale (Théliné) dai Focesi.

Nel 102 a.C. arrivarono i Romani che, nei dintorni della città, scavarono il canale navigabile poi conosciuto come "Fosse mariane". Con Giulio Cesare, Arles fu conosciuta con il nome di Arelate - luogo presso (are) lo stagno (late) -, anche se divenne colonia romana solo nel 46 a.C. (quando divenne un importante porto fluviale ed ospitò la Legio VI Ferrata).


 

Nel IV secolo divenne capoluogo della prefettura del pretorio delle Gallie e fu residenza prediletta di Costantino I (che la ribattezzò Constantina).
Nel 313 a.C. circa fu fondata la zecca romana di Arelate (o Costantina) che coniò soprattutto monete in bronzo e, per un certo periodo, fu la principale zecca gallica.


 

Tra il 934 ed il 1032 fu capitale del regno di Arles e visse un periodo di grande splendore che si ripeté alla metà del XVI secolo.
Abitata ed amata da Vincent Van Gogh, oggi Arles, si presenta come una cittadina dinamica e vivace dal punto di vista culturale e commerciale.


Ufficio turistico:
Boulevard des Lices
Tel 04.90.18.41.20
Fax 04.90.18.41.29

E-mail: ot-arles@visitprovence.com




CAMARGUE Il più grande delta fluviale dell'Europa occidentale

HOTEL CONSIGLIATI Gli Hotel per visitare la Camargue

AVIGNONE Guida alla Città dei Papi